Le politiche buoniste e lassiste degli ultimi anni hanno fatto passare l’idea, tra i malviventi, che in Italia si possa fare di tutto tanto in galera ci si resta pochissimo e alla fine il conto dell’orrore e del dolore lo pagano solo le vittime e le loro famiglie. 

La proposta di legge arriva dal senatore leghista Calderoli,  non possono accadere fatti così gravi come quello accaduto a Roma, dove una donna alla fermata del bus viene sequestrata con la forza da due immigrati e trascinata via in macchina per finire sotto le grinfie di un branco di quattro aguzzini che per ore la seviziano e la stuprano». Gli avvocati difendono tutti si sa.. 

Visto l’impossibilità di far passare per legge la castrazione chimica, propongo l’ergastolo.
 Il fine pena mai per chi violenta», conclude Calderoli, rendendo noto che «nei prossimi giorni presenterò una proposta di legge per applicare la pena dell’ergastolo ai colpevoli di violenza sessuale, perché uno stupro equivale ad un omicidio dell’anima, ad una vita rovinata per sempre. Chi violenta una donna deve marcire in galera e non uscire mai più».

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
PSnews
Sostenitori della Polizia di stato pagina dedicata alla POLIZIA DI STATO. Questo mezzo nasce per divulgare l'immagine e il suo impegno istituzionale in Italia e all'estero.