Gentile Direzione di Psnews.it, purtroppo in questi tempi di fake news anche a voi, che spesso siete tra i primi a denunciarle, è successo di essere vittime di informazioni distorte. Né io né Laura Boldrini abbiamo mai ipotizzato di disarmare Polizia e Carabinieri come avete scritto. Il Disegno di legge, firmato dalla sola senatrice De Petris, cui fate riferimento non tratta in nessun punto delle dotazioni di servizio. 


Può essere condiviso o meno ma si limita a richiedere una materia in più nel corso dell’addestramento, senza alcun cenno a manganelli o armi. Sappiamo bene quanto il tema della sicurezza sia cruciale sia per la vita dei cittadini che per gli appartenenti alle Forze dell’Ordine: in uno stato di diritto come il nostro è un diritto che va garantito a ciascuno, e in questo campo il lavoro che ogni giorno donne e uomini come voi svolgono è fondamentale e spesso riconosciuto poco e male, sia socialmente che economicamente. 


Nella mia vita ho conosciuto molti appartenenti alle Forze dell’Ordine che sono stati uccisi dalla mafia, ne ricordo il coraggio, la competenza, la passione investigativa, il rigore morale e la dedizione alla divisa e allo Stato. Nei miei 43 anni da magistrato ho lavorato fianco a fianco con poliziotti, carabinieri, finanzieri, portando avanti indagini complesse e operazioni ad alto rischio. Io stesso, sin dal maxi processo contro la mafia, sono scortato da agenti della Polizia di Stato, e so quanto complicata sia la vita per chi fa il vostro lavoro. Componenti della mia famiglia indossano con orgoglio la divisa della Polizia. Da parte mia, potete starne certi, non verrà mai meno il rispetto e l’attenzione a chi svolge un lavoro pericoloso e necessario come il vostro. 


Un caro saluto, Pietro Grasso.

 


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •