Poliziotti arrestati per i permessi di soggiorno. Da 500 a 5mila euro. Tra i proventi, anche una villa del ‘700

La loro attività è andata avanti dal 2013 sino a metà del 2016. Approfittando della loro posizione all’Ufficio Immigrazione della Questura di Milano, intrattenevano rapporti con tre mediatori, due cinesi ed un arabo anch’essi arrestati, riscuotendo denaro per facilitare i permessi di soggiorno. Dai 500 ai 5.000 euro, a seconda della pratica da “ungere”. Almeno una cinquantina, i casi. Un’attività che non è sfuggita agli uomini della Squadra Mobile di Milano che hanno arrestato ieri, 6 loro colleghi mettendone 4 in carcere e due ai domiciliari. Per un altro agente è scattata la sospensione dal servizio per un anno. Tra i provvedimenti emessi, anche quello nei confronti di un italiano, dipendente del Ministero dell’Interno, per il quale è stato disposto l’obbligo di firma. Le indagini sono state coordinate dal PM Paolo Filippini. A firmare gli ordini di arresto, il GIP Livio Cristofano.

L’inchiesta era stata avviata proprio nel novembre del 2016, quando la Polizia arrestò l’agente Alessio Condò. Il poliziotto vendeva permessi di soggiorno e con il denaro ottenuto, acquistava cocaina della quale faceva uso.

I due poliziotti finiti ai domiciliari non operavano più all’Ufficio Immigrazione, ma erano stati trasferiti uno al Commissariato di Porta Genova e l’altro, a quello di Lorenteggio. I quattro finiti in cara differenza di altri indagati che erano rimasti al loro posto. Nessuno di loro aveva ruoli dirigenziali.

Nel corso dell’operazione è stato sequestrata anche una villa del ‘700 nella zona di Magenta, del valore di 690.000 euro ed intestata alla moglie di uno degli agenti arrestati. La villa veniva affittata per matrimoni ed eventi.

Le accuse vanno dall’accesso abusivo ai sistemi informatici al falso in atto pubblico. Per gli agenti detenuti in carcere, anche l’associazione a delinquere finalizzata alla corruzione per l’illecito rilascio di permessi di soggiorno.

Stando a quanto emerso dalle indagini, gli agenti agivano prevalentemente sui permessi di soggiorno di lungo periodo che sono l’anticamera per l’ottenimento della cittadinanza italiana. Il tariffario era ben strutturato: se a richiederli erano ristoratori cinesi o imprenditori, il prezzo poteva arrivare a 5.000 euro. Diverso per gli altri casi, quando al massimo venivano richiesti 500 euro.

Per comunicare tra loro, gli arrestati avrebbero usato “canali di comunicazione a circuito interno”, tra i quali “numerose utenze di copertura, le cosiddette ‘citofono’ intestate a cittadini extracomunitari e sistemi di messaggistica telematica tipo WhatsApp e Telegram”. Lo si evince dall’ordinanza di custodia cautelare. Le utenze ‘citofono’ erano collegate a vecchi cellulari, la cui intercettazione risultava essere complicata. Sempre nell’ordinanza è spiegato che gli indagati si sarebbero introdotti “abusivamente a sistemi informatici protetti” avocando “artificiosamente la competenza territoriale degli uffici amministrativi, attestando falsamente la sussistenza dei requisiti obbligatori per la concessione/rinnovo illegittimo del permesso di soggiorno, il tutto a fronte del pagamento di somme di denaro o la dazione di altre utilità”.

COMMENTI

Invia Notizia

Vuoi pubblicare una notizia sul nostro sito?
Collabora con noi. Clicca QUI

Ti suggeriamo

Nome

ALBUM,1,ANDROID,15,ANIMALI,86,APP,11,ASSICURAZIONI,1,ASTRONOMIA,15,AVVOCATI,24,BUFALE,70,BULLISMO,6,CARABINIERI,297,CONCORSI,26,CONSUMATORI,1,CRONACA,1063,CURIOSITA',61,CYBERBULLISMO,2,ECONOMIA,1,ESERCITO,1,EUROPA,1,EVENTI,12,F.A.Q.,27,FACEBOOK,125,FORZE ARMATE,1,GALLERY,1,GIORNALE ONLINE,10,GIUSTIZIA,225,GOSSIP,16,GUARDIA DI FINANZA,15,LAVORO,13,LEGGE,3,LOTTO,4,MANIFESTAZIONI,19,MEDICINA,39,METEO,187,MIGRANTI,273,MONDO,164,NATURE,16,NEWS INDIA,1,NOTIZIE ASSURDE,71,POLITICA,192,POLIZIA,544,PRIMO PIANO,316,SALUTE,41,SCIENZA,10,SMARTPHONE,42,SOCIETA',98,SOFTWARE,1,SPETTACOLO,20,SPORT,33,TECNOLOGIA,49,TERREMOTI,111,TERRORISMO,22,TRUFFE,83,TRUFFE ONLINE,106,VIDEO,355,VIGILI DEL FUOCO,33,VIRUS,36,WEBCAM,1,WHATSAPP,78,WINDOWS,3,
ltr
item
PSnews.it: Poliziotti arrestati per i permessi di soggiorno. Da 500 a 5mila euro. Tra i proventi, anche una villa del ‘700
Poliziotti arrestati per i permessi di soggiorno. Da 500 a 5mila euro. Tra i proventi, anche una villa del ‘700
https://3.bp.blogspot.com/-n6Z5pYvRjso/Wh6feVLR8QI/AAAAAAAAPm4/iWLb_RPmdBcj-7AZaAY1JZJRc5M6AdWsACLcBGAs/s640/181102913-98a2d9c1-b679-4f6e-86d9-d7beda685470.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-n6Z5pYvRjso/Wh6feVLR8QI/AAAAAAAAPm4/iWLb_RPmdBcj-7AZaAY1JZJRc5M6AdWsACLcBGAs/s72-c/181102913-98a2d9c1-b679-4f6e-86d9-d7beda685470.jpg
PSnews.it
http://www.psnews.it/2017/11/poliziotti-arrestati-per-i-permessi-di.html
http://www.psnews.it/
http://www.psnews.it/
http://www.psnews.it/2017/11/poliziotti-arrestati-per-i-permessi-di.html
true
6811837748241448615
UTF-8
Loaded All Posts Non ci sono altri post VEDI TUTTI LEGGI TUTTO Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS View All RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE CERCA ALL POSTS Not found any post match with your request TORNA ALLA HOME Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April Maggio June July August September October November December Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic just now 1 minuto fà $$1$$ minutes ago 1 ora fà $$1$$ hours ago Oggi $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy