L’assicurazione antistupro era una bufala. Il Dna incastra uno dei carabinieri.

Una delle due americane che accusano di stupro i due carabinieri a Firenze ha scattato una fotografia di nascosto con il telefonino al militare mentre stava abusando di lei. Lui intanto parla di rapporto consenziente. L'assicurazione antistupro invece era una bufala
Intanto ieri si è scoperto che la storia dell’assicurazione antistupro era una bufala. “Le ragazze non hanno nessuna assicurazione antistupro, ma soltanto una generica assicurazione che di prassi le università americane stipulano per i loro studenti che di recano all’estero”: l’avvocato Gabriele Zanobini, legale di una delle due studentesse statunitensi che a Firenze accusano di stupro due carabinieri, ha spiegato che nessuna delle due ragazze ha una assicurazione antistupro. 

“Le ragazze non hanno nessuna assicurazione antistupro, ma soltanto una generica assicurazione che di prassi le università americane stipulano per i loro studenti che di recano all’estero -ha spiegato il legale-. E’ una polizza che riguarda il furto e le rapine e altri tipi di danni, ma loro neppure erano a conoscenza di questa cosa. Non lo sapevano proprio”.

E’ una polizza che stipula l’università americana e che manda poi direttamente a quella italiana e riguarda questioni generiche, tra cui anche questa clausola, della quale loro non erano a conoscenza. E’ una polizza che riguarda il furto e le rapine e altri tipi di danni, ma loro neppure erano a conoscenza di questa cosa. Non lo sapevano proprio”.  “Le due ragazze erano in una situazione alterata, in questo caso, il non consenso è esplicito”, ha sottolineato l’avvocato. “Sono sconvolte per quanto accaduto – ha raccontato – si devono ancora riprendere dal terribile choc. La scuola aveva esplicitamente detto loro che dovevano fidarsi solo ed esclusivamente della polizia e dei carabinieri. Questo avvertimento ora suona paradossale”. Secondo il legale, esiste poi un’aggravante nei confronti dei due carabinieri, prevista dall’articolo 61 del codice penale, che punisce “il fatto commesso con abuso del potere o con violazione dei doveri inerenti una pubblica funzione: qui siamo di fronte a due pubblici ufficiali che avrebbero dovuto proteggere e non abusare delle ragazze”.

Le reazioni dei vertici dell'Arma
A prescindere da come andrà a finire l'inchiesta, secondo il Corriere i vertici hanno già deciso di adottare la massima severità con i due militari:


Ecco perché il comandante generale Tullio Del Sette ha già concordato la linea con la ministra della Difesa Roberta Pinotti: dopo la sospensione decisa ieri, sembra scontato che entrambi i militari indagati per aver stuprato due studentesse statunitensi a Firenze, saranno congedati. Cacciati perché «non si può consentire che chi indossa la divisa approfitti di una ragazza». Il caso sarà chiuso in questo modo anche se l'indagine dimostrasse che non c'è stata violenza. Il colonnello Roberto Riccardi, responsabile della comunicazione del comando generale lo dice in maniera esplicita: «Non faremo sconti, non esiste un rapporto consenziente in una simile situazione. I due militari erano in turno e dunque non avrebbero dovuto fare nulla di quanto invece è accaduto. Soltanto in casi eccezionali un cittadino può salire sulla macchina di servizio e sempre per essere soccorso. Appare evidente che le intenzioni fossero altre e per questo pagheranno».

AGGIORNAMENTO: Spunta un testimone. 
Innanzitutto i due non avrebbero incontrato "per caso" le ragazze per strada, come le stesse studentesse americane hanno raccontato, ma le avrebbero deliberatamente abbordate al bar della discoteca Flo di piazzale Michelangelo dove le giovani erano andate a ballare.

Lo racconta un testimone che la notte tra mercoledì e giovedì ha visto le ragazze - barcollanti e vistosamente ubriache - in compagnia di due uomini in divisa, I due sarebbero arrivati insieme ad altre due pattuglie, chiamate a sedare una rissa. Quando arrivano i militari, però, l'atmosfera è calma. Così i carabinieri - ora indagati e sospesi dal servizio - attaccano bottone con le due ventenni. Poi escono da soli, ma mentre le altre pattuglie si allontanano, la loro gazzella resta nei dintorni. Ed è pronta a soccorrere le statunitensi quando escono dal locale e tentano di chiamare un taxi.

COMMENTI

Invia Notizia

Vuoi pubblicare una notizia sul nostro sito?
Collabora con noi. Clicca QUI

Ti suggeriamo

Nome

ALBUM,1,ANDROID,15,ANIMALI,86,APP,11,ASSICURAZIONI,1,ASTRONOMIA,15,AVVOCATI,24,BUFALE,70,BULLISMO,6,CARABINIERI,282,CONCORSI,26,CONSUMATORI,1,CRONACA,1024,CURIOSITA',62,CYBERBULLISMO,2,ECONOMIA,1,ESERCITO,1,EUROPA,1,EVENTI,11,F.A.Q.,26,FACEBOOK,123,FORZE ARMATE,1,GALLERY,1,GIORNALE ONLINE,10,GIUSTIZIA,221,GOSSIP,16,GUARDIA DI FINANZA,15,LAVORO,13,LEGGE,3,LOTTO,4,MANIFESTAZIONI,19,MEDICINA,39,METEO,187,MIGRANTI,261,MONDO,159,NATURE,16,NEWS INDIA,1,NOTIZIE ASSURDE,70,POLITICA,187,POLIZIA,537,PRIMO PIANO,316,SALUTE,41,SCIENZA,10,SMARTPHONE,42,SOCIETA',97,SOFTWARE,1,SPETTACOLO,20,SPORT,31,TECNOLOGIA,48,TERREMOTI,111,TERRORISMO,21,TRUFFE,82,TRUFFE ONLINE,105,VIDEO,353,VIGILI DEL FUOCO,33,VIRUS,36,WEBCAM,1,WHATSAPP,77,WINDOWS,3,
ltr
item
PSnews.it: L’assicurazione antistupro era una bufala. Il Dna incastra uno dei carabinieri.
L’assicurazione antistupro era una bufala. Il Dna incastra uno dei carabinieri.
https://1.bp.blogspot.com/-gZhAIWYadNQ/WaE40scr_xI/AAAAAAAAOFQ/2lGCmaa-NK8mPeaLWu0NcvNEFkuL8zwjACPcBGAYYCw/s640/carabinieri-e1501324227670-1440x564_c.jpg
https://1.bp.blogspot.com/-gZhAIWYadNQ/WaE40scr_xI/AAAAAAAAOFQ/2lGCmaa-NK8mPeaLWu0NcvNEFkuL8zwjACPcBGAYYCw/s72-c/carabinieri-e1501324227670-1440x564_c.jpg
PSnews.it
http://www.psnews.it/2017/09/lassicurazione-antistupro-era-una.html
http://www.psnews.it/
http://www.psnews.it/
http://www.psnews.it/2017/09/lassicurazione-antistupro-era-una.html
true
6811837748241448615
UTF-8
Loaded All Posts Non ci sono altri post VEDI TUTTI LEGGI TUTTO Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS View All RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE CERCA ALL POSTS Not found any post match with your request TORNA ALLA HOME Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April Maggio June July August September October November December Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic just now 1 minuto fà $$1$$ minutes ago 1 ora fà $$1$$ hours ago Oggi $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy