Ucciso a 16 anni per un "mi piace" su Facebook

Una lite per questioni banali, forse per una ragazzina "contesa", un like su facebook poi gli spari. Uno, due, tre, in rapida successione. E sul terreno resta il corpo di Francesco Prestia Lamberti, un ragazzino dalla faccia pulita che a luglio avrebbe compiuto appena 16 anni. Ad ucciderlo un altro ragazzino, addirittura di un anno più piccolo, figlio e fratello di noti pregiudicati della zona. Un quindicenne che all'appuntamento col "rivale" si è presentato con una pistola detenuta legalmente dal nonno e sottratta al congiunto chissà quando. Appuntamento al quale, i due minorenni potrebbero essere giunti a bordo di un'auto guidata da un maggiorenne. Tant'è che poche ore dopo, un 19enne si è presentato ai carabinieri per fare dichiarazioni spontanee. La sua posizione è attualmente al vaglio degli inquirenti che, secondo quanto si è appreso, per il momento non avrebbero preso provvedimenti nei suoi riguardi.

La criminalità, tuttavia, non sembra essere protagonista in questa tragedia. Quale sia il movente, se veramente sia nato tutto per una rivalità in amore su facebook, il quindicenne probabilmente lo ha raccontato al pm della Procura dei minori di Catanzaro che lo ha interrogato stamani per diverse ore nella caserma dei carabinieri di Vibo Valentia. Ma su questo, come su altri aspetti della vicenda, i magistrati hanno imposto uno stretto riserbo per non pregiudicare le indagini in corso. I carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia e quelli di Mileto, infatti, sono ancora impegnati nelle indagini per fugare qualsiasi dubbio ci possa essere nel racconto del quindicenne. Sul luogo dell'omicidio, dalla nottata e per tutta la mattinata, hanno lavorato i carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche del Comando provinciale alla ricerca di ogni minima traccia, ogni minimo indizio che possa servire a ricostruire fedelmente quanto avvenuto. Allo stato, secondo quel poco che è trapelato dal riserbo imposto, non ci sarebbero dubbi su quanto avvenuto, ma prima di chiudere la pratica, investigatori ed inquirenti vogliono fare tutti gli accertamenti del caso. Tra questi anche l'autopsia sul corpo del povero Francesco, in programma domani all'istituto di medicina legale di Vibo Valentia.

Si cercano testimoni dell'omicidio

Il primo aspetto che gli investigatori vogliono capire è cosa ci facessero i due ragazzi in aperta campagna in tarda serata. E come i due ci siano arrivati. Al riguardo i rilievi dei tecnici della scientifica forse potranno fornire indicazioni su quali e quanti mezzi siano transitati nella zona, anche se la strada sterrata non aiuta. Inquirenti ed investigatori, infatti, vogliono essere certi che sul luogo del ritrovamento del cadavere non vi fossero altre persone. Qualche elemento di chiarezza potrebbe essere fornito dal 19enne che è andato stasera dai carabinieri. Così come intendono stabilire con assoluta certezza che il delitto sia stato compiuto dove ha indicato il quindicenne per escludere definitivamente l'ipotesi che l'omicidio sia stato compiuto altrove ed il corpo spostato successivamente. Inoltre, manca ancora all'appello la pistola usata per compiere il delitto che non è stata consegnata dal ragazzino e non è stata trovata nelle vicinanze del corpo di Francesco. Una vicenda, dunque, che nella sua drammaticità potrebbe portare anche ad ulteriori sviluppi.

COMMENTI

Ti suggeriamo

Nome

ALBUM,1,ANDROID,15,ANIMALI,78,APP,10,ASSICURAZIONI,1,ASTRONOMIA,14,AVVOCATI,24,BUFALE,68,BULLISMO,6,CARABINIERI,246,CONCORSI,23,CONSUMATORI,1,CRONACA,927,CURIOSITA',62,CYBERBULLISMO,2,EVENTI,10,F.A.Q.,24,FACEBOOK,114,GALLERY,1,GIORNALE ONLINE,10,GIUSTIZIA,167,GOSSIP,15,GUARDIA DI FINANZA,13,LAVORO,13,LOTTO,4,MANIFESTAZIONI,15,MEDICINA,36,METEO,178,MIGRANTI,174,MONDO,153,NATURE,16,NOTIZIE ASSURDE,63,POLITICA,154,POLIZIA,462,PRIMO PIANO,315,SALUTE,35,SCIENZA,10,SMARTPHONE,41,SOCIETA',91,SOFTWARE,1,SPETTACOLO,19,SPORT,27,TECNOLOGIA,48,TERREMOTI,108,TERRORISMO,21,TRUFFE,79,TRUFFE ONLINE,100,VIDEO,325,VIGILI DEL FUOCO,32,VIRUS,35,WEBCAM,1,WHATSAPP,74,WINDOWS,3,
ltr
item
PSnews.it: Ucciso a 16 anni per un "mi piace" su Facebook
Ucciso a 16 anni per un "mi piace" su Facebook
https://3.bp.blogspot.com/-y7e4gdw6bCY/WS5_3VebBKI/AAAAAAAAMZc/wE-6lVJnDFQszuntx7hKXejBdrjZJIq_gCLcB/s640/francesco-presti.jpg_865872929.jpg
https://3.bp.blogspot.com/-y7e4gdw6bCY/WS5_3VebBKI/AAAAAAAAMZc/wE-6lVJnDFQszuntx7hKXejBdrjZJIq_gCLcB/s72-c/francesco-presti.jpg_865872929.jpg
PSnews.it
http://www.psnews.it/2017/05/ucciso-16-anni-per-un-mi-piace-su.html
http://www.psnews.it/
http://www.psnews.it/
http://www.psnews.it/2017/05/ucciso-16-anni-per-un-mi-piace-su.html
true
6811837748241448615
UTF-8
Loaded All Posts Non ci sono altri post VEDI TUTTI LEGGI TUTTO Reply Cancel reply Delete By Home PAGES POSTS View All RECOMMENDED FOR YOU LABEL ARCHIVE CERCA ALL POSTS Not found any post match with your request TORNA ALLA HOME Sunday Monday Tuesday Wednesday Thursday Friday Saturday Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat January February March April Maggio June July August September October November December Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic just now 1 minuto fà $$1$$ minutes ago 1 ora fà $$1$$ hours ago Oggi $$1$$ days ago $$1$$ weeks ago more than 5 weeks ago Followers Follow THIS CONTENT IS PREMIUM Please share to unlock Copy All Code Select All Code All codes were copied to your clipboard Can not copy the codes / texts, please press [CTRL]+[C] (or CMD+C with Mac) to copy